Il Museo del Cavallo Giocattolo nasce nel 2000 per volontà di Pietro Catelli, fondatore del gruppo Artsana, quando decide di allestire negli spazi di una vecchia scuderia la sua collezione di cavalli giocattolo. Dove negli anni Cinquanta si allenò Tornese, il “cavallo leggendario”, egli espone la sua personale scuderia di cavalli di sogno e di fantasia. Ne è nato un luogo molto suggestivo capace di far tornare bambino ogni visitatore. Il museo, ampliato, rinnovato e riallestito nel 2009, è inserito nel Chicco Village e sorge tra l’asilo nido aziendale, il negozio e il parco giochi di Chicco.

Coerentemente con la sua collezione, il museo propone attività rivolte ai bambini alle famiglie e a chi si occupa di infanzia. Ogni sabato pomeriggio i bambini possono partecipare a laboratori creativi sul mondo dei giocattoli. Il Museo accoglie le scuole per visite guidate e laboratori didattici. Durante l’anno il museo propone attività per le famiglie: laboratori, spettacoli teatrali, cacce al tesoro. Realizza, inoltre, mostre, esposizioni, seminari e workshop sui temi del gioco e dell’infanzia.

Il Museo espone una collezione unica al mondo nel suo genere: più di 600 giocattolo realizzati dal Settecento fino ad oggi e provenienti da tutto il mondo.
A dondolo o su triciclo, a bastone o a molla, di legno o di cartapesta, di latta o di stoffa, ogni cavallo giocattolo è opera di ingegno e di fantasia. Il nucleo originario della raccolta fu donato al museo da Pietro Catelli nel 2000 in occasione del suo ottantesimo compleanno. La collezione è in costante aumento grazie alle frequenti donazioni che il museo riceve. Molte sono le persone che consegnano i giochi della loro infanzia al museo perché li conservi con cura e li preservi dalla polvere di cantine e solai.

INFORMAZIONI
Via Tornese, 10 - 22070 Grandate (CO)


Condividi con