Turismo industriale in Italia –
Arte, scienza e industria: la prima guida dedicata a musei e archivi d’impresa

“Ogni oggetto ha una storia. È frutto di un sistema di relazioni, per esempio, tra chi lo progetta, chi lo produce, chi lo mette in commercio e chi lo usa. Ha un suo sapere incorporato (risultato del lavoro fatto per realizzarlo e di tutto ciò che storicamente porta a quel lavoro) e, contemporaneamente, ha una sua funzione simbolica, nel doppio senso dell’espressione di quel sapere e del rinvio concettuale a un universo collegato di valori e di significati. Ogni oggetto, dunque, è al centro di un sistema di relazioni, materiali (il fare, il commerciare) e immateriali. Testimonia e definisce un mondo, ma sollecita a considerare altri mondi eventuali. Un oggetto, in altri termini, è un oggetto, un segno, un sogno (nel senso d’una possibilità di futuro). Va capito. E conservato. Un oggetto ha bisogno d’un museo”.

La creazione e l’apertura al pubblico in Italia di archivi storici aziendali e musei d’impresa costituisce un fenomeno che dal secondo dopoguerra in poi ha assunto una rilevanza sempre maggiore nell’ambito di una storia comparata della cultura. Sul territorio nazionale esistono più di cento strutture archivistico-museali così classificabili, che hanno per oggetto documenti cartacei, materiali pubblicitari, fotografie, video, manufatti, macchinari, attrezzi per produrre. La guida Touring Turismo Industriale In Italia, realizzata da Museimpresa in collaborazione con il Touring Club Italiano, permette di conoscere le più celebri strutture che conservano ed espongono le testimonianze di questa memoria collettiva.

Condividi con