2021
LUGLIO - DICEMBRE
Vent'anni di cultura d'impresa
Il Grand Tour tra i valori dell’Italia intraprendente
Mostra
Come to Light - Fotografie di Luigi Bussolati
Da Sabato 20/11 a Domenica 21/11
Ore 14.00 - 18.00

Casa dell'Energia e dell'Ambiente
Piazza Po, 3
Milano, MI

Per la XX Settimana della Cultura d’Impresa BookCity 2021, Fondazione AEM è lieta di aprire nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 la sua sede operativa di Casa dell’Energia e dell’Ambiente per la visita alla mostra di Luigi Bussolati Come to light.

Bussolati costruisce un racconto in cui l’industria si confonde con germinazioni, cortecce, residui naturali che simulano universi, viaggi spaziali. Lungo il percorso espositivo i progetti e i vari cicli di lavoro si confondono, alternandosi e dando vita ad una nuova sintassi. L’archivio di Luigi Bussolati, uno dei grandi fotografi che hanno documentalo lo sviluppo e le trasformazioni di AEM, è luogo da reinventare, un bacino da cui attingere e da riscrivere deliberatamente. In questo modo lo spazio espositivo si fa labirinto, grotta a cui accedere, dove scoprire segni e gesti di una natura meccanica, di un’industria che cede a suggestioni letterarie, filmiche.

Mostra accessibile solo su prenotazione e con Green Pass.

Per le prenotazioni: fondazioneaem@a2a.eu


Ingresso libero fino a esaurimento posti
prenotazione Obbligatoria

CONDIVIDI

Per la XX Settimana della Cultura d’Impresa BookCity 2021, Fondazione AEM è lieta di aprire nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 la sua sede operativa di Casa dell’Energia e dell’Ambiente per la visita alla mostra di Luigi Bussolati Come to light.

Bussolati costruisce un racconto in cui l’industria si confonde con germinazioni, cortecce, residui naturali che simulano universi, viaggi spaziali. Lungo il percorso espositivo i progetti e i vari cicli di lavoro si confondono, alternandosi e dando vita ad una nuova sintassi. L’archivio di Luigi Bussolati, uno dei grandi fotografi che hanno documentalo lo sviluppo e le trasformazioni di AEM, è luogo da reinventare, un bacino da cui attingere e da riscrivere deliberatamente. In questo modo lo spazio espositivo si fa labirinto, grotta a cui accedere, dove scoprire segni e gesti di una natura meccanica, di un’industria che cede a suggestioni letterarie, filmiche.

Mostra accessibile solo su prenotazione e con Green Pass.

Per le prenotazioni: fondazioneaem@a2a.eu


Logo associato
CONDIVIDI